Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali
Ricerca per filtri
Effettua la tua ricerca in base ai filtri che preferisci. Scegli la sezione, la categoria, l'anno di pubblicazione e filtra per una chiave a tua scelta. Se i risultati sono ancora troppi, potrai filtrare la ricerca per una ulteriore chiave.



Per utilizzare i motori di ricerca presenti su sito č necessario procedere alla registrazione.



ATTUALITA', OPINIONI E COMMENTI
DOCUMENTI
FAMIGLIA
GIUDICI, AVVOCATI E PROCESSI
INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE
LAVORO
Fatto e diritto, Il lavoro nel mondo, In flash
STUDI E CONVEGNI
 


Seleziona l'anno di pubblicazione

Filtra risultati per:

Risultati 1 - 10 di 5504
Ordina per
Mostra # risultati



1. REPERIBILITA' - Il singolo lavoratore non ha diritto all'automatico inserimento nei turni (Cassazione Sezione Lavoro n. 20648 del 31 agosto 2017, Pres. Bronzini, Rel. De Felice).
(Lavoro/In flash)

Il servizio di reperibilità, così come configurato dal c.c.n.l. non costituisce di per sé una mansione in senso tecnico-giuridico, ma integra un obbligo accessorio e intermedio per il lavoratore preposto a un determinato ser...
31/08/2017 | 101 Visite

2. IDONEITA' DI UN ATTO AD INTERROMPERE LA PRESCRIZIONE - Apprezzamento rimesso al giudice di merito (Cassazione Sezione Lavoro n. 19025 del 31 luglio 2017, Pres. Napoletano, Rel. Negri Della Torre).
(Lavoro/In flash)

La valutazione della idoneitĂ  di una lettera a manifestare la volontĂ  del creditore di far valere il proprio diritto nei confronti del debitore e in tal modo ad interrompere la prescrizione, costituisce apprezzamento di fatto rimes...
31/07/2017 | 131 Visite

3. GIUDIZIO DI PROPORZIONALITA' - Valutazione soggettiva e oggettiva (Cassazione Sezione Lavoro n. 18288 del 25 luglio 2017, Pres. Napoletano, Rel. De Marinis).
(Lavoro/In flash)

Il giudizio di proporzionalità della sanzione irrogata rispetto all'addebito contestato è correttamente espresso dalla Corte territoriale con riguardo alla gravità del comportamento nelle sue caratteristiche oggettive e sogg...
25/07/2017 | 171 Visite

4. VIOLAZIONE DEL PRINCIPIO DI CORRISPONDENZA TRA IL CHIESTO E IL PRONUNCIATO - Verifica e valutazione (Cassazione Sezione Lavoro n. 16355 del 3 luglio 2017, Pres. Macioce, Rel. Di Paolantonio).
(Lavoro/In flash)

Il principio secondo cui l'interpretazione delle domande, eccezioni e deduzioni delle parti dĂ  luogo ad un giudizio di fatto, riservato al giudice di merito, non trova applicazione quando si assume che tale interpretazione abbia determina...
03/07/2017 | 743 Visite

5. L'INTERESSE DEL LAVORATORE ALL'ACCERTAMENTO DELLA ILLEGITTIMITA' DELLA CESSIONE DEL RAMO D'AZIENDA SI CONFIGURA ANCHE NEL RISCHIO DI PEGGIORAMENTO DELLA DISCIPLINA COLLETTIVA - Art. 2112 c.c. (Cassazione Sezione Lavoro n. 16337 del 3 luglio 2017, Pres. Bronzini, Rel. Spena).
(Lavoro/In flash)

Nel rapporto obbligatorio mentre il mutamento della persona del creditore è, di regola, indifferente per la controparte, opposta disciplina vale per il mutamento della persona del debitore. L'art. 2112 c.c., che permette all'imprenditore ...
03/07/2017 | 636 Visite

6. TUTELABILITA' DELL'INTERESSE DEL LAVORATORE AL VERSAMENTO DEI CONTRIBUTI PREVIDENZIALI - Condanna a favore di terzi (Cassazione Sezione Lavoro n. 16351 del 3 luglio 2017, Pres. Macioce, Rel. Blasutto).
(Lavoro/In flash)

L'interesse del lavoratore al versamento dei contributi previdenziali di cui sia stato omesso il pagamento integra un diritto soggettivo alla posizione assicurativa, che non si identifica con il diritto spettante all'Istituto previdenziale di ri...
03/07/2017 | 776 Visite

7. LICENZIAMENTO PLURIMO PER GIUSTIFICATO MOTIVO CON IMPOSSIBILITA' DI REIMPIEGO - In base alla Legge n. 223/91 (Cassazione Sezione Lavoro n. 16333 del 3 luglio 2017, Pres. Venuti, Rel. Leo).
(Lavoro/In flash)

Nel licenziamento per riduzione del personale nel settore dell'edilizia l'esaurimento dell'attivitĂ  o di una fase di lavoro del cantiere edile presso il quale i lavoratori sono impiegati integra il giustificato motivo oggettivo di licenzi...
03/07/2017 | 106 Visite

8. E' RESPONSABILE DI MOBBING IL DATORE DI LAVORO CHE ATTUA FORME DI PREVARICAZIONE O DI PERSECUZIONE PSICOLOGICHE - Sistematiche e protratte nel tempo (Cassazione Sezione Lavoro n. 16335 del 3 luglio 2017, Pres. Nobile, Rel. De Gregorio).
(Lavoro/In flash)

Siccome aderente al prevalente indirizzo della giurisprudenza di legittimitĂ , secondo cui per "mobbing" si intende comunemente una condotta del datore di lavoro o del superiore gerarchico, sistematica e protratta nel tempo, tenuta ...
03/07/2017 | 108 Visite

9. ESPOSIZIONE SINTETICA DEI MOTIVI DI FATTO E DI DIRITTO DEL RICORSO - Lecita se non comporta incomprensibilità (Cassazione Sezione Lavoro n. 15966 del 27 giugno 2017, Pres. Di Cerbo, Rel. Esposito).
(Lavoro/In flash)

La motivazione incorre nella sanzione della nullitĂ  laddove non permetta di comprendere le ragioni poste a fondamento della medesima e, quindi, le basi della sua genesi e l'iter logico seguito per pervenire da esse al risultato enunciato,...
27/06/2017 | 82 Visite

10. CONSULTAZIONE DEI DOCUMENTI AZIENDALI A BASE DELL'ADDEBITO - Correttezza e buona fede (Cassazione Sezione Lavoro n. 15966 del 27 giugno 2017, Pres. Di Cerbo, Rel. Esposito).
(Lavoro/In flash)

L'art. 7 della legge n. 300 del 1970 non prevede, nell'ambito del procedimento disciplinare, l'obbligo per il datore di lavoro di mettere a disposizione del lavoratore, nei cui confronti sia stata elevata una contestazione di addebiti di natura ...
27/06/2017 | 130 Visite

<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>
  
Top

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca