Home arrow LAVORO arrow Fatto e diritto
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali

Archivio

Fatto e diritto:
 
2013      2012      2011      2010      2009      2008      2007      2006      2005      2004      2003      2002      2001      2000      1999      1998      1997     
Fatto e diritto




articoli archiviati per il 2008




L'AZIONE DI ANNULLAMENTO DEL LICENZIAMENTO DEVE ESSERE PROMOSSA CON RICORSO NOTIFICATO ENTRO IL QUINQUENNIO - Il termine non si applica in caso di nullità (Cassazione Sezione Lavoro n. 28514 del 1 dicembre 2008, Pres. e Rel. Mattone).


 
ANCHE IL GIORNALISTA HA DIRITTO DI RIMANERE IN SERVIZIO SINO A 65 ANNI - Se ha esercitato l'opzione prevista dalla legge (Cassazione Sezione Lavoro n. 28529 del 1 dicembre 2008, Pres. Ianniruberto, Rel. Vidiri).


 
IL CONTRATTO DI LAVORO DEL DIRIGENTE DI UN ENTE PARCO NON PUO' CONTENERE CLAUSOLE DI PROROGA O DI RINNOVO - Non è nemmeno ipotizzabile la rinnovazione tacita (Cassazione Sezione Lavoro n. 28457 del 28 novembre 2008, Pres. De Luca, Rel. Picone).


 
IL DIRIGENTE PUBBLICO RIMASTO PRIVO DI INCARICHI HA DIRITTO DI OTTENERE LA CONDANNA DELL'AMMINISTRAZIONE A VALUTARE LA SUA POSIZIONE E A RISARCIRGLI IL DANNO DA DEMANSIONAMENTO - Accertabile in via presuntiva (Cassazione Sezione Lavoro n. 28274 del 26 novembre 2008, Pres. De Luca, Rel. Picone).


 
E' NULLO IL PATTO DI PROVA SE L'ASSUNZIONE E' STATA PRECEDUTA DA UN PERIODO DI LAVORO IN CONDIZIONI DI SUBORDINAZIONE PRESSO LA STESSA AZIENDA, PER "INSERIMENTO PROFESSIONALE" - Ne consegue l'illegittimità del licenziamento (Cassazione Sezione Lavoro n. 27330 del 17 novembre 2008, Pres. Ianniruberto, Rel. Vidiri).


 
IL LAVORATORE NON PUO' ESSERE RITENUTO CORRESPONSABILE DELL'INFORTUNIO OCCORSOGLI PER AVERE ESEGUITO OPERAZIONI IMPRUDENTI RICHIESTE DAI SUOI SUPERIORI - Va affermata l'esclusiva responsabilità dell'azienda in base all'art. 2087 cod. civ. (Cassazione Sezione Lavoro n. 27321 del 17 novembre 2008, Pres. Mattone, Rel. De Matteis).


 
LA REGISTRAZIONE DI UNA CONVERSAZIONE TELEFONICA PUO' ESSERE UTILIZZATA COME PROVA PER DIMOSTRARE LA NON VERIDICITA' DI UNA DEPOSIZIONE TESTIMONIALE - Anche se si tratta di prova assunta fuori dal dibattimento (Cassazione Sezione Lavoro n. 27157 del 14 novembre 2008, Pres. Mattone, Rel. De Matteis).


 
IL LAVORATORE SUBORDINATO HA DIRITTO AL RISARCIMENTO DEL DANNO NON PATRIMONIALE DERIVATOGLI DALL'INADEMPIENZA DELL'AZIENDA ALL'OBBLIGO DI RISPETTARE LA SUA PERSONALITA' - In base all'art. 2087 cod. civ. e alla Costituzione (Cassazione Sezioni Unite Civili nn. 26972, 26973, 26974 e 26975 dell'11 novembre 2008, Pres. Carbone, Rel. Preden).


 
IL DANNO NON PATRIMONIALE E' RISARCIBILE ANCHE QUANDO NON E' PRODOTTO DA UN REATO, MA DA UN'INADEMPIENZA CONTRATTUALE – IN CASO DI VIOLAZIONE DI DIRITTI DELLA PERSONALITA' TUTELATI DALLA COSTITUZIONE - Non può farsi ricorso al concetto di danno esistenziale per risarcire pregiudizi "bagatellari" alla qualità della vita (Cassazione Sezioni Unite Civili nn. 26972, 26973, 26974 e 26975 dell'11 novembre 2008, Pres. Carbone, Rel. Preden).


 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 11 - 20 di 132

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca