Home arrow LAVORO arrow In flash
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali

Archivio

In flash:
 
2013      2012      2011      2010      2009      2008      2007      2006      2005      2004      2003      2002      2001      2000      1999      1998      1997     
In flash




articoli archiviati per il 1999




SECONDO LICENZIAMENTO PER LA STESSA INFRAZIONE, DOPO CHE IL PRIMO È RISULTATO NULLO PER VIZIO DI FORMA - (Cassazione Sezione Lavoro n. 6164 del 19 giugno 1999, Pres. Buccarelli, Rel. La Terza).


 
IL REQUISITO DI TEMPESTIVITÀ È DIRETTO A GARANTIRE CHE IL POTERE DISCIPLINARE SIA ESERCITATO CON CORRETTEZZA E BUONA FEDE - E non in modo distorto per sbarazzarsi di un lavoratore poco gradito (Cassazione Sezione Lavoro n. 5891 del 14 giugno 1999, Pres. Prestipino, Rel. Giannantonio).


 
IN CASO DI RIDUZIONE DEL PERSONALE I CRITERI DI SCELTA DEI DIPENDENTI DA LICENZIARE DEVONO CONSENTIRE LA FORMAZIONE DI UNA VERA E PROPRIA GRADUATORIA - (Cassazione Sezione Lavoro n. 5718 del 10 giugno 1999, Pres. Lanni, Rel. Vidiri).


 
DISTACCO DEL LAVORATORE PRESSO ALTRO IMPRENDITORE - Può comportare il suo passaggio per legge alle dipendenze dell'azienda dove è stato distaccato (Cassazione Sezione Lavoro n. 5721 del 10 giugno 1999, Pres. Sommella, Rel. Figurelli).


 
DIFFERENZA TRA RENDITA PER MALATTIA PROFESSIONALE E INDENNIZZO PER CAUSA DI SERVIZIO - Nell'accertamento del nesso causale (Cassazione Sezione Lavoro n. 5589 del 7 giugno 1999, Pres. Lanni, Rel. De Matteis).


 
DIRITTO DEL SUBAGENTE ALL'INDENNITÀ SOSTITUTIVA DEL PREAVVISO E A QUELLA DI CESSAZIONE DEL RAPPORTO - IN BASE AGLI ARTICOLI 1750 E 1751 DEL CODICE CIVILE - (Cassazione Sezione Lavoro n. 5577 del 7 giugno 1999, Pres. Buccarelli, Rel. Vigolo).


 
CONTROVERSIA DI LAVORO PROMOSSA DA UN DETENUTO NEI CONFRONTI DELL'AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA - Rientra nella competenza del magistrato di sorveglianza (Cassazione Sezione lavoro n. 5605 del 7 giugno 1999, Pres. Mercurio, Rel. Ravagnani).


 
IL PATTO DI DEQUALIFICAZIONE CONCLUSO NELL'INTERESSE DEL LAVORATORE PUÒ ESSERE RITENUTO LEGITTIMO - (Cassazione Sezione Lavoro n. 5520 del 4 giugno 1999, Pres. Santojanni, Rel. De Matteis).


 
LA CLAUSOLA DI "STAR DEL CREDERE" OBBLIGA L'AGENTE A INDENNIZZARE L'AZIENDA ANCHE IN MANCANZA DI SUE NEGLIGENZE NELLA SCELTA DEI CLIENTI - (Cassazione Sezione Lavoro n. 5441 del 3 giugno 1999, Pres. Buccarelli, Rel. Giannantonio).


 
PER I CREDITI DI LAVORO È POSSIBILE CHIEDERE GLI INTERESSI SUGLI INTERESSI - Si applica la normativa generale (Cassazione Sezione Lavoro n. 5216 del 28 maggio 1999, Pres. Ianniruberto, Rel. Vigolo).


 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 41 - 50 di 96

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca