Home arrow LAVORO arrow In flash
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali

Archivio

In flash:
 
2013      2012      2011      2010      2009      2008      2007      2006      2005      2004      2003      2002      2001      2000      1999      1998      1997     
In flash




articoli archiviati per il 1999




TRASFERIMENTO NELL'AMBITO DELLO STESSO COMUNE - Può essere dichiarato illegittimo, in mancanza di comprovate ragioni organizzative, quando comporti disagio ovvero avvenga tra unità produttive autonome (Cassazione Sezione Lavoro n. 5153 del 26 maggio 1999, Pres. De Tommaso, Rel. Roselli).


 
DIRITTO DELL'INVALIDO PSICHICO ALL'INDENNITÀ DI ACCOMPAGNAMENTO - Se ha necessità di un'assistenza continua per gli atti quotidiani della vita (Cassazione Sezione Lavoro n. 5152 del 26 maggio 1999, Pres. Sommella, Rel. Capitanio).


 
LIMITAZIONE, MEDIANTE CONTRATTO COLLETTIVO, DEI POTERI AZIENDALI DI TRASFERIMENTO DEI LAVORATORI - (Cassazione Sezione Lavoro n. 5151 del 26 maggio 1999, Pres. De Tommaso, Rel. Cuoco).


 
LICENZIAMENTO PER SCARSO RENDIMENTO - È legittimo se il datore di lavoro dimostra non solo il mancato raggiungimento di determinati obiettivi, ma anche la negligenza del lavoratore (Cassazione Sezione Lavoro n. 5048 del 24 maggio del 1999, Pres. Buccarelli, Rel. Mercurio).


 
ESCLUSA LA POSSIBILITÀ DI CONVERSIONE DEL LICENZIAMENTO COLLETTIVO IN LICENZIAMENTO INDIVIDUALE PLURIMO - Il lavoratore ha interesse all'applicazione del sistema di garanzie previsto dalla legge n. 223 del 1991 in materia di riduzione del personale (Cassazione Sezione Lavoro n. 4970 del 21 maggio 1999, Pres. De Tommaso, Rel. Picone).


 
ACCORDO SINDACALE PER LA SOSPENSIONE DELL'ATTIVITÀ LAVORATIVA E DEL PAGAMENTO DELLA RETRIBUZIONE - È valido se accettato dai lavoratori (Cassazione Sezione Lavoro n. 4969 del 21 maggio 1999, Pres. Genghini, Rel. Battimiello).


 
RISARCIMENTO DEL DANNO DA MANCATO RIPOSO SETTIMANALE - PUÒ ESSERE QUANTIFICATO ANCHE CONTRATTUALMENTE - (Cassazione Sezione Lavoro n. 4813 del 18 maggio 1999, Pres. Sommella, Rel. Cataldi).


 
IN CASO DI DESTINAZIONE A MANSIONI INFERIORI, IL LAVORATORE PUÒ OTTENERE LA CONDANNA DELL'AZIENDA AL CORRETTO ADEMPIMENTO DEL CONTRATTO MEDIANTE L'ASSEGNAZIONE DELLE PRECEDENTI MANSIONI - Non è invece applicabile lo strumento della reintegrazione previsto dall'art. 18 St. Lav. (Cassazione Sezione Lavoro n. 4818 del 18 maggio 1999, Pres. Lanni, Rel. Vidiri).


 
SUBORDINAZIONE TRA SOCI IN UNA SOCIETÀ DI PERSONE - - È configurabile in via eccezionale (Cassazione Sezione Lavoro n. 4725 del 12 maggio 1999, Pres. Pontrandolfi, Rel. Mazzarella).


 
CONTROLLO DEL GIUDICE SUI CRITERI DETERMINATI CONTRATTUALMENTE PER LA SCELTA DEI LAVORATORI DA COLLOCARE IN MOBILITÀ - In base ai principi di non discriminazione e di ragionevolezza (Cassazione Sezione Lavoro n. 4666 dell’11 maggio 1999, Pres. De Tommaso, Rel. Amoroso).


 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 51 - 60 di 96

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca