Home arrow LAVORO arrow In flash
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali

Archivio

In flash:
 
2013      2012      2011      2010      2009      2008      2007      2006      2005      2004      2003      2002      2001      2000      1999      1998      1997     
In flash




articoli archiviati per il 2000




LE COOPERATIVE HANNO DIRITTO AI BENEFICI IN MATERIA PREVIDENZIALE PREVISTI DALLA LEGGE PER LE IMPRESE ARTIGIANE - Anche se costituite nella forma di società o responsabilità limitata (Cassazione Sezioni Unite Civili n. 401 del 5 giugno 2000, Pres. Grossi, Rel. Prestipino).


 
L'AGENTE DI COMMERCIO HA DIRITTO A UN DISTINTO COMPENSO PER L'ATTIVITÀ DI RISCOSSIONE - Se questo incarico non gli è stato conferito con il contratto iniziale (Cassazione Sezione Lavoro n. 7481 del 5 giugno 2000, Pres. Genghini, Rel. De Matteis).


 
LA MANCATA FRUIZIONE DELLE FERIE ENTRO L'ANNO COMPORTA IL DIRITTO ALL'INDENNITÀ SOSTITUTIVA - Il lavoratore che non le chiede, non rinuncia al suo diritto (Cassazione Sezione Lavoro n. 7445 del 3 giugno 2000, Pres. Ianniruberto, Rel. Mazzarella).


 
DEQUALIFICAZIONE DEL RESPONSABILE DELLA MANUTENZIONE DESTINATO ALLA GESTIONE DEL MAGAZZINO - Anche se per le nuove mansioni il contratto collettivo preveda lo stesso livello delle precedenti (Cassazione Sezione Lavoro n. 7395 del 2 giugno 2000, Pres. Prestipino, Rel. Celentano).


 
IL LICENZIAMENTO DELLA LAVORATRICE MADRE È NULLO ANCHE SE IL DATORE DI LAVORO NON È CONSAPEVOLE DELLO STATO DI GRAVIDANZA - Il diritto della dipendente alla retribuzione decorre dalla presentazione della certificazione medica (Cassazione Sezione Lavoro n. 6595 del 20 maggio 2000, Pres. Trezza, Rel. La Terza).


 
ESISTONO FIGURE TIPICHE DI LAVORATORE SUBORDINATO - Come quella, ad esempio, del maggiordomo (Cassazione Sezione Lavoro n. 6570 del 19 maggio 2000, Pres. De Musis, Rel. Capitanio).


 
IL LAVORATORE PUÒ ESSERE LICENZIATO PER GIUSTA CAUSA, CON EFFETTO IMMEDIATO, ANCHE QUANDO SIA ASSENTE PER MALATTIA - Il rapporto non può proseguire neppure in via temporanea (Cassazione Sezione Lavoro n. 6549 del 19 maggio 2000, Pres. Trezza, Rel. Celentano).


 
INCOMBE AL LAVORATORE L'ONERE DI PROVARE LA NATURA DISCRIMINATORIA DEL LICENZIAMENTO - Ma la prova può essere raggiunta anche per presunzioni (Cassazione Sezione Lavoro n. 6366 del 16 maggio 2000, Pres. Trezza, Rel. Filadoro).


 
IL RAPPORTO DI LAVORO DEI DIPENDENTI DELL'AGENTE CONTINUA, IN CASO DI TRASFERIMENTO DELL'AGENZIA, CON IL NUOVO TITOLARE - Si applica l'art. 2112 del codice civile (Cassazione Sezione Lavoro n. 6351 del 16 maggio 2000, Pres. De Musis, Rel. De Matteis).


 
L'AZIONE GIUDIZIARIA PER OTTENERE IL RICONOSCIMENTO DEL DIRITTO A PERMESSI RETRIBUITI PER CURE IDROTERMALI DEVE ESSERE PROPOSTA NON SOLO CONTRO L'AZIENDA, MA ANCHE CONTRO L'INPS - E' un'ipotesi di litisconsorzio necessario (Cassazione Sezione Lavoro n. 6190 del 13 maggio 2000, Pres. Grieco, Rel. Dell'Anno).


 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 Pross. > Fine >>

Risultati 31 - 40 di 80

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca