Home arrow LAVORO arrow In flash
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali

Archivio

In flash:
 
2013      2012      2011      2010      2009      2008      2007      2006      2005      2004      2003      2002      2001      2000      1999      1998      1997     
In flash




articoli archiviati per il 2001




SI PUÒ LAVORARE MENTRE SI È IN CASSA INTEGRAZIONE, SENZA PERCEPIRE L'INDENNITÀ PER I GIORNI IN CUI SI È OCCUPATI - Ma se ne deve dare comunicazione preventiva all'Inps (Cassazione Sezione Lavoro n. 3949 del 20 marzo 2001, Pres. Santojanni, Rel. Vigolo).


 
LE MODALITÀ ESECUTIVE DEL RAPPORTO DI LAVORO POSSONO VALIDAMENTE MODIFICARE GLI ACCORDI INIZIALI - In quanto esprimono una volontà contrattuale (Cassazione Sezione Lavoro n. 3879 del 17 marzo 2001, Pres. Ianniruberto, Rel. Cuoco).


 
LA CLAUSOLA CONTRATTUALE CHE PREVEDE LA TRATTENUTA DEI CONTRIBUTI DOVUTI DAI LAVORATORI AL SINDACATO SI APPLICA SOLO ALLE ORGANIZZAZIONI SINDACALI CHE HANNO FIRMATO IL CONTRATTO - Perché ha natura obbligatoria (Cassazione Sezione Lavoro n. 3813 del 16 marzo 2001, Pres. Amirante, Rel. Lamorgese).


 
DIMISSIONI IN SEGUITO A MINACCIA DI LICENZIAMENTO PER GIUSTA CAUSA - Sono valide se gli addebiti mossi al lavoratore risultano fondati (Cassazione Sezione Lavoro n. 3380 dell'8 marzo 2001, Pres. Genghini, Rel. Lamorgese).


 
IL SUPERAMENTO DEI LIMITI DI DURATA PREVISTI PER LE FASI DELLA PROCEDURA DI RIDUZIONE DI PERSONALE NON COMPORTA L'ILLEGITTIMITÀ DEI SUCCESSIVI LICENZIAMENTI - I tempi massimi sono stabiliti a garanzia dell'imprenditore (Cassazione Sezione Lavoro n. 3125 del 3 marzo 2001, Pres. Ianniruberto, Rel. Mazzarella).


 
L'INVALIDO CIVILE, IN CASO DI REVOCA ILLEGITTIMA DEL SUO AVVIAMENTO, PUÒ CHIEDERE IL RISARCIMENTO DEL DANNO AL MINISTERO DEL LAVORO - Per la mancata assunzione (Cassazione Sezione Lavoro n. 3095 del 3 marzo 2001, Pres. Ianniruberto, Rel. Dell'Anno).


 
IL VIAGGIATORE PIAZZISTA LAVORATORE SUBORDINATO PUÒ RIVOLGERSI AL GIUDICE DEL LAVORO DEL LUOGO DOVE HA IL DOMICILIO SE LA SUA ABITAZIONE FUNGE DA TERMINALE ORGANIZZATIVO DELL'AZIENDA - Perché la casa diventa una mini-dipendenza (Cassazione Sezione Lavoro n. 2971 del 1 marzo 2001, Pres. Trezza, Rel. Amoroso).


 
IL LICENZIATO ISCRITTO NELLE LISTE DI MOBILITÀ PUÒ PRESTARE ATTIVITÀ LAVORATIVA NELL'AMBITO DI UN RAPPORTO DI ASSOCIAZIONE IN PARTECIPAZIONE - Senza perdere il diritto all'indennità prevista dalla legge (Cassazione Sezione Lavoro n. 2854 del 27 febbraio 2001, Pres. De Musis, Rel. Stile).


 
BLOCCATO L'AGGANCIAMENTO DELLE PENSIONI INTEGRATIVE AZIENDALI AL TRATTAMENTO DEL PERSONALE IN SERVIZIO - Con effetto dal gennaio 1998 (Cassazione Sezione Lavoro n. 2570 del 21 febbraio 2001, Pres. Trezza, Rel. Sciarelli).


 
IL LICENZIAMENTO DEL LAVORATORE PER SCARSO RENDIMENTO PUÒ ESSERE GIUSTIFICATO IN CASO DI INADEMPIENZA AGLI OBBLIGHI DERIVANTI DAL CONTRATTO DI LAVORO - Nella valutazione del suo comportamento deve farsi riferimento all'attività media degli altri dipendenti del settore (Cassazione Sezione Lavoro n. 2448 del 20 febbraio 2001, Pres. Grieco, Rel. Mileo).


 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 Pross. > Fine >>

Risultati 51 - 60 di 77

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca