Home arrow LAVORO arrow In flash
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali

Archivio

In flash:
 
2013      2012      2011      2010      2009      2008      2007      2006      2005      2004      2003      2002      2001      2000      1999      1998      1997     
In flash




articoli archiviati per il 2002




LA PRESCRIZIONE DEI CREDITI PER RETRIBUZIONE NON DECORRE PER CHI SVOLGE ATTIVITÀ GIORNALISTICA IN CONDIZIONI DI SUBORDINAZIONE, SENZA ESSERE ISCRITTO ALL'ALBO PROFESSIONALE - A causa della situazione di sostanziale precarietà (Cassazione Sezione Lavoro n. 5934 del 23 aprile 2002, Pres. Mercurio, Rel. Amoroso).


 
E' CONFORME ALLA COSTITUZIONE CHE L'OBBLIGO DI ASSUNZIONE DEI CENTRALINISTI NON VEDENTI SIA PIÙ ONEROSO PER GLI ENTI PUBBLICI CHE PER LE AZIENDE PRIVATE - Per ragioni di politica sociale (Cassazione Sezione Lavoro n. 5766 del 20 aprile 2002, Pres. Spanò, Rel Cellerino).


 
IL DIRIGENTE NON APICALE HA DIRITTO ALLA PREVENTIVA CONTESTAZIONE DELL'ADDEBITO IN CASO DI LICENZIAMENTO DISCIPLINARE - In base all'art. 7 St. Lav. (Cassazione Sezione Lavoro n. 5471 del 16 aprile 2002, Pres. Dell'Anno, Rel. Filadoro).


 
LE DISPONIBILITÀ DI UN FONDO INTEGRATIVO DI QUIESCENZA DESTINATE ALL'AUMENTO DI CAPITALE DI UNA SOCIETÀ COOPERATIVA DEVONO ESSERE ASSOGGETTATE AI CONTRIBUTI PREVIDENZIALI - Perché hanno natura retributiva (Cassazione Sezione Lavoro n. 5202 dell'11 aprile 2002, Pres. Prestipino, Rel. Spanò).


 
I BENEFICI PENSIONISTICI PER COLORO CHE ABBIANO LAVORATO CON ESPOSIZIONE ALL'AMIANTO SI APPLICANO SOLO AI LAVORATORI SUBORDINATI - Non agli artigiani (Cassazione Sezione Lavoro n. 5082 del 10 aprile 2002, Pres. Ravagnani, Rel. Lamorgese).


 
IL DATORE DI LAVORO PUÒ UTILIZZARE APPARECCHIATURE ELETTRONICHE PER ACCERTARE SE IL DIPENDENTE FACCIA USO PRIVATO DEL TELEFONO AZIENDALE - Non si applica in questo caso il divieto previsto dall'art. 4 St. Lav. (Cassazione Sezione Lavoro n. 4746 del 3 aprile 2002, Pres. Prestipino, Rel. Di Iasi).


 
IN CASO DI RIDUZIONE DI PERSONALE, LA DELIMITAZIONE DELL'AMBITO IN CUI DEVE OPERARSI LA SCELTA DEL PERSONALE DA LICENZIARE NON PUÒ ESSERE ARBITRARIA - Essa deve essere giustificata da oggettive ragioni organizzative (Cassazione Sezione Lavoro n. 4736 del 3 aprile 2002, Pres. Genghini, Rel. La Terza).


 
NELLA CONCILIAZIONE CON IL DATORE DI LAVORO, IL DIPENDENTE DEVE ESSERE ASSISTITO DA UN RAPPRESENTANTE DEL PROPRIO SINDACATO - Perché l'accordo non sia impugnabile (Cassazione Sezione Lavoro n. 4730 del 3 aprile 2002, Pres. Mileo, Rel. Mammone).


 
IL CESSIONARIO DELL'AZIENDA RISPONDE DEI DEBITI DEL CEDENTE VERSO GLI ENTI PREVIDENZIALI SOLO SE RISULTANO DAI LIBRI CONTABILI - Non si applica l'art. 2112 cod. civ. (Cassazione Sezione Lavoro n. 4726 del 3 aprile 2002, Pres. Sciarelli, Rel. Lamorgese).


 
UN'INFERMIERA ADDETTA A UNA CASA DI RIPOSO CON CONTRATTO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA PUÒ ESSERE RITENUTA DAL GIUDICE LAVORATRICE SUBORDINATA - Per il suo inserimento nell'organizzazione aziendale (Cassazione Sezione Lavoro n. 4682 del 2 aprile 2002, Pres. Trezza, Rel. Stile).


 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 Pross. > Fine >>

Risultati 51 - 60 di 77

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca