Home arrow LAVORO arrow In flash
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali

Archivio

In flash:
 
2013      2012      2011      2010      2009      2008      2007      2006      2005      2004      2003      2002      2001      2000      1999      1998      1997     
In flash




articoli archiviati per il 2004




IL LAVORATORE ADDETTO A UN'AZIENDA CEDUTA PUÒ OPPORSI AL TRASFERIMENTO DEL SUO RAPPORTO DI LAVORO AL CESSIONARIO - In base alla direttiva CEE n. 187 del 14 febbraio 1977 (Cassazione Sezione Lavoro n. 19379 del 28 settembre 2004, Pres. Sciarelli, Rel. Capitanio).


 
SE ALLA SOSPENSIONE CAUTELARE NON FA SEGUITO IL LICENZIAMENTO, IL RAPPORTO DI LAVORO SI RIPRISTINA, CON DIRITTO DEL DIPENDENTE ALLA RETRIBUZIONE PER IL PERIODO DI INATTIVITÀ - Con la rivalutazione monetaria e gli interessi (Cassazione Sezione Lavoro n. 17763 del 2 settembre 2004, Pres. Senese, Rel. Filadoro).


 
L'AZIONE PER L'ACCERTAMENTO DELL'ESISTENZA DI UN RAPPORTO DI LAVORO SUBORDINATO NON È SOGGETTA A PRESCRIZIONE - Perché è diretta alla qualificazione giuridica di una situazione (Cassazione Sezione Lavoro n. 16263 del 19 agosto 2004, Pres. Sciarelli, Rel. Miani Canevari).


 
LA COINCIDENZA FRA IL CAPO DI INCOLPAZIONE PREVIAMENTE CONTESTATO E QUELLO POSTO A BASE DELLA SANZIONE DISCIPLINARE DEV'ESSERE COMPLETA - Perché il lavoratore possa esercitare il diritto di difesa (Cassazione Sezione Lavoro n. 16249 del 19 agosto 2004, Pres. Senese, Rel. Roselli).


 
ANCHE QUANDO IL LAVORATORE SI RENDE RESPONSABILE DI UN COMPORTAMENTO PER IL QUALE IL CONTRATTO COLLETTIVO PREVEDE LA SANZIONE DEL LICENZIAMENTO, IL GIUDICE DEVE VERIFICARE LA CONFIGURABILITÀ DI UNA GIUSTA CAUSA - Tenendo conto anche dell'elemento intenzionale (Cassazione Sezione Lavoro n. 16260 del 19 agosto 2004, Pres. Prestipino, Rel. Filadoro).


 
IL GIUDICE PUÒ ACCERTARE IN BASE A PRESUNZIONI IL DANNO DA DEMANSIONAMENTO - Per la determinazione dell'importo è consentito il ricorso alla valutazione equitativa, riferita ad elementi concreti, come la retribuzione (Cassazione Sezione Lavoro n. 15955 del 16 agosto 2004, Pres. Mattone, Rel. Curcuruto).


 
IN CASO DI MANCATA ASSUNZIONE DI UN CENTRALINISTA NON VEDENTE AVVIATO OBBLIGATORIAMENTE AL LAVORO, EGLI HA DIRITTO ALLA COSTITUZIONE DEL RAPPORTO PER SENTENZA - Oltre che al risarcimento del danno (Cassazione Sezione Lavoro n. 15913 del 14 agosto 2004, Pres. Mattone, Rel. Celerino).


 
AI FINI DELLA LEGITTIMITÀ DEL LICENZIAMENTO PER GIUSTIFICATO MOTIVO SOGGETTIVO, NON È SUFFICIENTE UN INADEMPIMENTO "DI NON SCARSA IMPORTANZA" - L'infrazione dev'essere "notevole" (Cassazione Sezione Lavoro n. 15596 dell'11 agosto 2004, Pres. Senese, Rel. Picone).


 
LA LESIONE DELLA SALUTE COMPORTA SEMPRE UN DANNO BIOLOGICO, MA NON CAGIONA NECESSARIAMENTE ANCHE UN DANNO PATRIMONIALE - Se non viene intaccata la capacità di produrre reddito (Cassazione Sezione Terza Civile n. 15418 del 10 agosto 2004, Pres. Vittoria, Rel. Manzo).


 
LA CONTESTAZIONE DI UN ADDEBITO DISCIPLINARE DEVE CONTENERE SPECIFICI RIFERIMENTI, OGGETTIVI, SOGGETTIVI E DI TEMPO - In base all'art. 7 St. Lav. (Cassazione Sezione Lavoro n. 14759 del 2 agosto 2004, Pres. Mileo, Rel. Amoroso).


 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 21 - 30 di 104

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca