Home arrow LAVORO arrow In flash
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali

Archivio

In flash:
 
2013      2012      2011      2010      2009      2008      2007      2006      2005      2004      2003      2002      2001      2000      1999      1998      1997     
In flash




articoli archiviati per il 2005




IL LICENZIAMENTO PER INIDONEIT└ FISICA ╚ LEGITTIMO QUANDO NON ╚ PREVEDIBILE IL RECUPERO DELL'IDONEIT└ IN UN TEMPO RAGIONEVOLE - Se si tratta di malattia potenzialmente reversibile (Cassazione Sezione Lavoro n. 1373 del 24 gennaio 2005, Pres. Mercurio, Rel. De Matteis).


 
IL LAVORATORE NON HA L'ONERE DI PROVARE IL NUMERO DEI DIPENDENTI DELL'AZIENDA, SE SUL PUNTO NON VI SIA UNA SPECIFICA CONTESTAZIONE - Ai fini dell'applicazione dell'art. 18 St. Lav. (Cassazione Sezione Lavoro n. 996 del 19 gennaio 2005, Pres. Mercurio, Rel. Amoroso).


 
IL COMPONENTE DELL'IMPRESA FAMILIARE CHE INTENDA FAR VALERE IL SUO CREDITO PER L'ATTIVIT└ LAVORATIVA SVOLTA DEVE CONVENIRE IN GIUDIZIO SOLO IL TITOLARE - Non è necessaria l'integrazione del contraddittorio nei confronti degli altri membri (Cassazione Sezione Lavoro n. 874 del 18 gennaio 2005, Pres. Mattone, Rel. Lamorgese).


 
PER OTTENERE LA CONDANNA DELL'AZIENDA ALLA COSTITUZIONE DI UNA RENDITA VITALIZIA SOSTITUTIVA, IN CASO DI MANCATO VERSAMENTO DEI CONTRIBUTI PREVIDENZIALI, ╚ NECESSARIA LA PROVA SCRITTA DELL'ESISTENZA DEL RAPPORTO DI LAVORO SUBORDINATO - In base alla legge 12 agosto 1962 n. 1338 (Cassazione Sezioni Unite Civili n. 840 del 18 gennaio 2005, Pres. Carbone, Rel. Miani Canevari).


 
IL DIRIGENTE NON PUĎ ESSERE LICENZIATO IN TRONCO PER AVERE CRITICATO I VERTICI AZIENDALI - Se si è espresso correttamente (Cassazione Sezione Lavoro n. 775 del 17 gennaio 2005, Pres. Sciarelli, Rel. Lamorgese).


 
LA SOTTRAZIONE DI CLIENTI, NEI RAPPORTI TRA AVVOCATI, NON CONFIGURA CONCORRENZA SLEALE - L'art. 2598 cod. civ. si applica solo agli imprenditori (Cassazione Sezione Terza Civile n. 560 del 13 gennaio 2005, Pres. Duva, Rel. Sabatini).


 
NEL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE DEVONO ESSERE RISPETTATE LE ESIGENZE SOSTANZIALI DEL DIRITTO DI DIFESA - Ai fini dell'applicazione del termine di cinque giorni previsto dall'art. 7 St. Lav. (Cassazione Sezione Lavoro n. 488 del 13 gennaio 2005, Pres. Mercurio, Rel. Miani Canevari).


 
LA PRESCRIZIONE DEL DIRITTO AL RISARCIMENTO DEL DANNO DA OMICIDIO COLPOSO ╚ DECENNALE - Si fa riferimento alla pena massima prevista dal codice penale, senza considerare le attenuanti (Cassazione Sezione Terza Civile n. 375 dell'11 gennaio 2005, Pres. Nicastro, Rel. Segreto).


 
LA PRESCRIZIONE DEL DIRITTO AL TRATTAMENTO INAIL PER INFORTUNIO SUL LAVORO COMINCIA A DECORRERE DA QUANDO SI MANIFESTA IL DANNO - Il termine è triennale (Cassazione Sezione Lavoro n. 22 del 3 gennaio 2005, Pres. Senese, Rel. Cataldi).


 
<< Inizio < Prec. 11 12 Pross. > Fine >>

Risultati 111 - 119 di 119

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca