Home arrow LAVORO arrow In flash
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali

Archivio

In flash:
 
2013      2012      2011      2010      2009      2008      2007      2006      2005      2004      2003      2002      2001      2000      1999      1998      1997     
In flash




articoli archiviati per il 2006




L'AMPIEZZA DEL DISLIVELLO FRA LE MANSIONI PRECEDENTEMENTE SVOLTE E QUELLE SUCCESSIVAMENTE ASSEGNATE È UN ELEMENTO DI PRESUNZIONE UTILIZZABILE NELL'ACCERTAMENTO DEL DANNO DA DEQUALIFICAZIONE - Il relativo risarcimento può essere determinato equitativamente (Cassazione Sezione Lavoro n. 21406 del 5 ottobre 2006, Pres. Ravagnani, Rel. Di Cerbo).


 
IL COSIDDETTO "OUTSOURCING" PUÒ ESSERE ATTUATO MEDIANTE CESSIONE DI RAMO DI AZIENDA O APPALTO DI SERVIZI - In base all'art. 2112 o all'art. 1655 cod. civ. (Cassazione Sezione Lavoro n. 21287 del 2 ottobre 2006, Pres. Mercurio, Rel. D'Agostino).


 
IL DIRETTORE DI GIORNALE, NELL'ASSEGNARE LE MANSIONI AI REDATTORI, DEVE RISPETTARE I LIMITI POSTI DALL'ART. 2103 COD. CIV. - A tutela della dignità del giornalista (Cassazione Sezione Lavoro n. 21123 del 29 settembre 2006, Pres. Ciciretti, Rel. De Luca).


 
IL LAVORATORE HA DIRITTO AL RINVIO DELLA AUDIZIONE IN SEDE DISCIPLINARE PER IMPEDIMENTO DERIVANTE DA MALATTIA - Ma deve provare di essersi trovato in stato di incapacità naturale (Cassazione Sezione Lavoro n. 20601 del 22 settembre 2006, Pres. Senese, Rel. Miani Canevari).


 
L'ATTO AMMINISTRATIVO ADOTTATO IN DIFETTO DEL RELATIVO POTERE È NULLO - Non ha perciò carattere autoritativo (Cassazione Sezione Lavoro n. 20341 del 20 settembre 2006, Pres. Sciarelli, Rel. Picone).


 
NON È CONFIGURABILE UN DIRITTO ALLA PRESTAZIONE DI LAVORO NOTTURNO E FESTIVO - In mancanza di una specifica previsione contrattuale (Cassazione Sezione Lavoro n. 19964 del 15 settembre 2006, Pres. Sciarelli, Rel. De Luca).


 
LA RIVELAZIONE A TERZI DI UNA PASSWORD CHE CONSENTA L'ACCESSO AL SISTEMA INFORMATIVO AZIENDALE PUÒ CONFIGURARE GIUSTA CAUSA DI LICENZIAMENTO - In base all'art. 2119 cod. civ. (Cassazione Sezione Lavoro n. 19554 del 13 settembre 2006, Pres. Ciciretti, Rel. De Matteis).


 
LA DISCIPLINA PREVISTA DAL CODICE CIVILE PER IL PATTO DI PROVA SI APPLICA ANCHE AL RAPPORTO DI PUBBLICO IMPIEGO - Dopo la privatizzazione (Cassazione Sezione Lavoro n. 19558 del 13 settembre 2006, Pres. e Rel. De Luca).


 
IL DATORE DI LAVORO HA IL DOVERE DI SENTIRE IL LAVORATORE SOTTOPOSTO A PROCEDIMENTO DISCIPLINARE SOLO SE QUESTI NE FA RICHIESTA NEL TERMINE DI CINQUE GIORNI DALLA CONTESTAZIONE DELL'ADDEBITO - In base all'art. 7 St. Lav. (Cassazione Sezione Lavoro n. 19553 del 13 settembre 2006, Pres. Ciciretti, Rel. Di Nubila).


 
AL LAVORATORE IMPIEGATO ALL'ESTERO DEVE ESSERE ASSICURATA UNA TUTELA ECONOMICO-NORMATIVA GLOBALMENTE NON INFERIORE A QUELLA PREVISTA DAL CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE - Nel caso di convenzione individuale (Cassazione Sezione Lavoro n. 19424 del 11 settembre 2006, Pres. Mattone, Rel. Monaci).


 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 21 - 30 di 113

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca