Home arrow LAVORO arrow In flash
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali

Archivio

In flash:
 
2013      2012      2011      2010      2009      2008      2007      2006      2005      2004      2003      2002      2001      2000      1999      1998      1997     
In flash




articoli archiviati per il 2006




UN CONTRATTO COLLETTIVO PUÒ VALIDAMENTE LIMITARE LA POSSIBILITÀ DI LICENZIAMENTO DEL DIRIGENTE ALLE IPOTESI DI "GIUSTA CAUSA" E DI "GIUSTIFICATO MOTIVO SOGGETTIVO" - Con esclusione delle ragioni organizzative (Cassazione Sezione Lavoro n. 14461 del 22 giugno 2006, Pres. Mercurio, Rel. Lamorgese).


 
IL COMUNE RISPONDE DELLA SITUAZIONE DI PERICOLO DERIVANTE DALLE IMPERFEZIONI NELLA REALIZZAZIONE DI UNA STRADA - Insidie e trabocchetti (Cassazione Sezione Terza Civile n. 14456 del 22 giugno 2006, Pres. e Rel. Sabatini).


 
LA PRESCRIZIONE DECENNALE DEL DIRITTO ALLA QUALIFICA DECORRE ALL'ULTIMO GIORNO IN CUI SONO STATE SVOLTE LE MANSIONI SUPERIORI - In base all'art. 2046 cod. civ. (Cassazione Sezione Lavoro n. 14140 del 20 giugno 2006, Pres. Mercurio, Rel. Di Nubila).


 
IL REATO DI CORRUZIONE PUÒ ESSERE COMMESSO ANCHE NELL'ESERCIZIO DELL'ATTIVITÀ LEGISLATIVA - In base all'art. 319 cod. pen. (Cassazione Sezione Sesta Penale n. 21117 del 19 giugno 2006, Pres. De Roberto, Est. Oliva).


 
I CONTRATTI INTEGRATIVI CONCLUSI NEL SETTORE DEL PUBBLICO IMPIEGO NON POSSONO ESSERE INTERPRETATI DALLA SUPREMA CORTE - A differenza dei contratti nazionali (Cassazione Sezione Lavoro n. 13931 del 16 giugno 2006, Pres. Mileo, Rel. Picone).


 
LA GENERICA RINUNCIA DA PARTE DEL LAVORATORE A MAGGIORI SOMME PER TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, NON È RIFERIBILE ALLA PRETESA DIRETTA ALLA INCLUSIONE NEL T.F.R. DEI COMPENSI PER LAVORO STRAORDINARIO CONTINUATIVAMENTE PERCEPITI - Per difetto di consapevolezza (Cassazione Sezione Lavoro n. 13792 del 15 giugno 2006, Pres. Mercurio, Rel. Coletti De Cesare).


 
IL LICENZIAMENTO DEL DIRIGENTE PUÒ ESSERE GIUSTIFICATO DA ESIGENZE DI RIASSETTO ORGANIZZATIVO - Per consentire una gestione non in perdita dell'azienda (Cassazione Sezione Lavoro n. 13719 del 14 giugno 2006, Pres. Ianniruberto, Rel. Amoroso).


 
OLTRE L'INDENNITÀ PER LICENZIAMENTO INGIUSTIFICATO, AL LAVORATORE SPETTA QUELLA SOSTITUTIVA DEL PREAVVISO - In caso di applicazione della legge n. 604 del 1966 (Cassazione Sezione Lavoro n. 13380 dell'8 giugno 2006, Pres. Sciarelli, Rel. La Terza).


 
LA DILIGENZA DEL BUON PADRE DI FAMIGLIA È IL CRITERIO PREVISTO PER VALUTARE LA CONDOTTA DELL'OBBLIGATO - In base all'art. 1176 cod. civ. (Cassazione Sezione Seconda Civile n. 13351 dell'8 giugno 2006, Pres. Mensitieri, Rel. De Julio).


 
LE TRANSAZIONI SOTTOSCRITTE DAL LAVORATORE SONO ANNULLABILI SE CONCERNONO DIRITTI INDISPONIBILI GIÀ SORTI - Mentre possono essere ritenute nulle se comportano la rinuncia a diritti futuri (Cassazione Sezione Lavoro n. 12561 del 26 maggio 2006, Pres. Mattone, Rel. Toffoli).


 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 41 - 50 di 113

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca