Home arrow LAVORO arrow In flash
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali

Archivio

In flash:
 
2013      2012      2011      2010      2009      2008      2007      2006      2005      2004      2003      2002      2001      2000      1999      1998      1997     
In flash




articoli archiviati per il 2006




LE PARTI SONO LIBERE DI STIPULARE ANCHE ACCORDI DI CONTENUTO NON RAZIONALE - Ma in genere i contratti rispondono a esigenze di ragionevolezza (Cassazione Sezione Lavoro n. 12226 del 24 maggio 2006, Pres. Sciarelli, Rel. Monaci).


 
IL LAVORATORE ADDETTO A UNITÀ PRODUTTIVA SOPPRESSA PUÒ ESSERE LEGITTIMAMENTE LICENZIATO OVE RIFIUTI IL TRASFERIMENTO PROPOSTOGLI - Assolto l'obbligo di répéchage (Cassazione Sezione Lavoro n. 11676 del 18 maggio 2006, Pres. Mattone, Rel. D'Agostino).


 
IL COLLOCAMENTO IN DISPONIBILITÀ DEL PUBBLICO IMPIEGATO PER RIDUZIONE DEL PERSONALE NON COMPORTA LICENZIAMENTO - Non è pertanto applicabile l'art. 18 St. Lav. in caso di violazione dei criteri di scelta (Cassazione Sezione Lavoro n. 11671 del 18 maggio 2006, Pres. Mileo, Rel. Vidiri).


 
LA TUTELA INTERDITTIVA CONTRO LE DISCRIMINAZIONI PER RAGIONE DI SESSO NON VALE AD ATTRIBUIRE PROMOZIONI IN CARRIERA - In base alla legge 10 aprile 1991 n. 125 (Cassazione Sezione Lavoro n. 11661 del 18 maggio 2006, Pres. Mercurio, Rel. Vigolo).


 
IN CASO DI LICENZIAMENTO COLLETTIVO SUCCESSIVO A COLLOCAMENTO IN CIGS, LA SCELTA DEGLI ESUBERI DEVE ESSERE OPERATA NELL'AMBITO DELL'INTERA AZIENDA - Solidarietà generale (Cassazione Sezione Lavoro n. 11660 del 18 maggio 2006, Pres. Sciarelli, Rel. Balletti).


 
IL GRUPPO DI SOCIETÀ PUÒ DAR LUOGO ALLA COSTITUZIONE DI UN UNICO CENTRO DI IMPUTAZIONE DEI RAPPORTI DI LAVORO - Anche ai fini del raggiungimento del requisito numerico per l'applicazione dell'art. 18 St. Lav. (Cassazione Sezione Lavoro n. 11107 del 15 maggio 2006, Pres. Senese, Rel. De Matteis).


 
LA TUTELA DEL PUBBLICO IMPIEGATO IN MATERIA DI TRASFERIMENTI HA LA STESSA PORTATA DI QUELLA PREVISTA PER GLI ALTRI LAVORATORI - In base all'art. 2103 cod. civ. (Cassazione Sezione Lavoro n. 11103 del 15 maggio 2006, Pres. Senese, Rel. Picone).


 
L'INPGI HA IL POTERE DI ADOTTARE AUTONOME DELIBERAZIONI IN MATERIA DI REGIME SANZIONATORIO - Per inadempienze contributive (Cassazione Sezione Lavoro n. 11023 del 12 maggio 2006, Pres. Mattone, Rel. Cuoco).


 
DAL MANCATO GODIMENTO DELLE FERIE DERIVA IL DIRITTO DEL LAVORATORE AL PAGAMENTO DELL'INDENNITÀ SOSTITUTIVA - Che ha natura retributiva (Cassazione Sezione Lavoro n. 10856 dell'11 maggio 2006, Pres. Mileo, Rel. Cuoco).


 
LA SANZIONE DISCIPLINARE DEVE ESSERE PROPORZIONATA ALL'INFRAZIONE - Nella valutazione dell'adeguatezza si deve tener conto anche delle modalità soggettive della condotta del lavoratore (Cassazione Sezione Lavoro n. 10742 del 10 maggio 2006, Pres. Mattone, Rel. Balletti).


 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 51 - 60 di 113

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca