Home arrow LAVORO arrow In flash
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali

Archivio

In flash:
 
2013      2012      2011      2010      2009      2008      2007      2006      2005      2004      2003      2002      2001      2000      1999      1998      1997     
In flash




articoli archiviati per il 2009




LA MINACCIA DI LICENZIAMENTO PUO' GIUSTIFICARE L'ANNULLAMENTO DELLE DIMISSIONI, SE RISULTA INGIUSTA - L'onere della prova incombe sul lavoratore (Cassazione Sezione Lavoro n. 11359 del 15 maggio 2009, Pres. Ianniruberto, Rel. Picone).


 
IL DIRITTO DEL LAVORATORE AL RISARCIMENTO DEL DANNO PER OMESSA O IRREGOLARE CONTRIBUZIONE PREVIDENZIALE SORGE CON LA PERDITA TOTALE O PARZIALE DELLA PENSIONE - Prima che ciò si verifichi egli può ottenere una condanna generica (Cassazione Sezione Lavoro n. 11211 del 14 maggio 2009, Pres. Battimiello, Rel. Nobile).


 
NELL'INTERPRETARE I CONTRATTI COLLETTIVI, LA CASSAZIONE APPLICA LE REGOLE PREVISTE DAGLI ARTICOLI 1362 E SEGUENTI COD. CIV. - Attenendosi in primo luogo al senso letterale delle parole (Cassazione Sezione Lavoro n. 11012 del 13 maggio 2009, Pres. Ianniruberto, Rel. Napoletano).


 
IL GIUDICE DEVE EVITARE LA DUPLICAZIONE DEL RISARCIMENTO DOVUTO AL LAVORATORE PER DANNI NON PATRIMONIALI - Attraverso l'attribuzione di nomi diversi a pregiudizi identici (Cassazione Sezione Lavoro n. 10864 del 12 maggio 2009, Pres. Ianniruberto, Rel. Vidiri).


 
NEL RAPPORTO DI LAVORO SUBORDINATO LA VIOLAZIONE DELLE NORME CHE TUTELANO LA PERSONA DEL LAVORATORE PUO' PRODURRE DANNI NON PATRIMONIALI - La cui consistenza deve essere valutata dal giudice (Cassazione Sezione Lavoro n. 10864 del 12 maggio 2009, Pres. Ianniruberto, Rel. Vidiri).


 
NEL PROCESSO CIVILE IL NESSO CAUSALE FRA LA CONDOTTA COLPOSA E IL DANNO PUO' ESSERE STABILITO CON VALUTAZIONE PROBABILISTICA - Anche nel caso di responsabilità del medico (Cassazione Sezione Terza Civile n. 10743 dell'11 maggio 2009, Pres. Senese, Rel. Filadoro).


 
LA RITARDATA CONSEGNA AL LAVORATORE ASSUNTO DEI DATI RELATIVI ALLA REGISTRAZIONE NEL LIBRO MATRICOLA COMPORTA L'APPLICAZIONE DI UNA SANZIONE AMMINISTRATIVA - In base al decreto legge n. 510 del 1996 (Cassazione Sezione Lavoro n. 10452 dell'8 maggio 2009, Pres. Ravagnani, Rel. Mammone).


 
L'ATTIVITA' DI CONSULENZA ALLE IMPRESE INDUSTRIALI IN MATERIA DI DIREZIONE E ORGANIZZAZIONE NON PUO' ESSERE CLASSIFICATA COME AUSILIARIA - Ai fini previdenziali (Cassazione Sezione Lavoro n. 10391 del 6 maggio 2009, Pres. Roselli, Rel. La Terza).


 
L'ARCHIVIAZIONE IN SEDE PENALE NON PRECLUDE AL GIUDICE CIVILE L'ACCERTAMENTO DEL REATO - Anche ai fini della individuazione del termine di prescrizione (Cassazione Sezione Terza Civile n. 10281 del 5 maggio 2009, Pres. Fantacchiotti, Rel. D'Amico).


 
L'OBBLIGO DI BUONA FEDE OGGETTIVA O CORRETTEZZA COSTITUISCE UN AUTONOMO DOVERE GIURIDICO, ESPRESSIONE DI UN GENERALE PRINCIPIO DI SOLIDARIETA' SOCIALE - A termini dell'art. 2 Cost. (Cassazione Sezione Terza Civile n. 10182 del 4 maggio 2009, Pres. Vittoria, Rel. Vivaldi).


 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 91 - 100 di 145

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca