Home arrow LAVORO arrow In flash
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali

Archivio

In flash:
 
2013      2012      2011      2010      2009      2008      2007      2006      2005      2004      2003      2002      2001      2000      1999      1998      1997     
In flash




articoli archiviati per il 2010




NELL'INTERPRETAZIONE DI UNA CLAUSOLA DI CONTRATTO COLLETTIVO OCCORRE TENER CONTO DELLE ALTRE - In base all'art. 1363 cod. civ. (Cassazione Sezione Lavoro n. 12096 del 18 maggio 2010, Pres. Vidiri, Rel. Di Nubila).


 
IL PROVVEDIMENTO DI TRASFERIMENTO NON E' SOGGETTO AD ONERE DI FORMA - Ma l'azienda deve provarne le ragioni (Cassazione Sezione Lavoro n. 11984 del 17 maggio 2010, Pres. Vidiri, Rel. Picone).


 
IL DIPENDENTE HA DIRITTO ALLA RETRIBUZIONE PER LE MANSIONI SUPERIORI SVOLTE ANCHE QUANDO NON PUO' ACQUISIRE LA RELATIVA QUALIFICA - In base all'art. 36 Cost. (Cassazione Sezione Lavoro n. 11615 del 13 maggio 2010, Pres. e Rel. Monaci).


 
NEL PUBBLICO IMPIEGO L'EQUIVALENZA DELLE MANSIONI DEVE ESSERE VALUTATA IN CONCRETO - Non con il mero riferimento al contratto collettivo (Cassazione Sezione Lavoro n. 11405 dell'11 maggio 2010, Pres. Sciarelli, Rel. Zappia).


 
IL DIRETTORE AMMINISTRATIVO DI UN GIORNALE CHE SI DIMETTA IN OCCASIONE DI UNA FUSIONE PER INCORPORAZIONE HA DIRITTO ALL'INDENNITA' DI PREAVVISO - In base all'art. 19 del contratto collettivo (Cassazione Sezione Lavoro n. 10711 del 4 maggio 2010, Pres. Vidiri, Rel. Di Nubila).


 
LA DIFETTOSA TENUTA DELLA CARTELLA CLINICA PUO' ESSERE UTILIZZATA COME ELEMENTO DI PRESUNZIONE - Ai fini dell'affermazione della responsabilità del medico (Cassazione Sezione Terza Civile n. 10060 del 27 aprile 2010, Pres. Preden, Rel. D'Amico).


 
ANCHE IL DANNO FUTURO E' RISARCIBILE - A condizione che sussista un elevato grado di probabilità (Cassazione Sezione Lavoro n. 10016 del 27 aprile 2010, Pres. Vidiri, Rel. Meliadò).


 
LA LIQUIDAZIONE DEL DANNO BIOLOGICO PUO' ESSERE EFFETTUATA IN BASE A "TABELLE" - Ma il risultato deve essere personalizzato (Cassazione Sezione Terza Civile n. 9921 del 27 aprile 2010, Pres. Varrone, Rel. Filadoro).


 
LA RESPONSABILITA' PER NEGLIGENZA DEL PROFESSIONISTA PRESUPPONE LA PROVA DEL DANNO - E del nesso causale (Cassazione Sezione Terza Civile n. 9917 del 26 aprile 2010, Pres. Varrone, Rel. Filadoro).


 
IL DANNO NON PATRIMONIALE COMPRENDE LA SOFFERENZA MORALE, IL DANNO BIOLOGICO E IL PREGIUDIZIO ESISTENZIALE - In base all'art. 2059 cod. civ. (Cassazione Sezione Lavoro n. 9379 del 20 aprile 2010, Pres. Roselli, Rel. Zappia).


 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 41 - 50 di 94

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca