Home arrow LAVORO arrow In flash
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali

Archivio

In flash:
 
2013      2012      2011      2010      2009      2008      2007      2006      2005      2004      2003      2002      2001      2000      1999      1998      1997     
In flash




articoli archiviati per il 2010




LA DISAPPLICAZIONE DEGLI ATTI AMMINISTRATIVI ILLEGITTIMI E' PREVISTA A TUTELA DEI DIRITTI SOGGETTIVI - In base alla legge 20 marzo 1865 n. 2248, all. E (Cassazione Sezione Lavoro n. 5703 del 9 marzo 2010, Pres. Sciarelli, Rel. Curcuruto).


 
IL PROCEDIMENTO PREVISTO DALL'ART. 28 ST. LAV. PUO' ESSERE PROMOSSO SOLO DAI SINDACATI CHE OPERANO A LIVELLO NAZIONALE - In ragione della loro effettiva rappresentatività (Cassazione Sezione Lavoro n. 5209 del 4 marzo 2010, Pres. Roselli, Rel. Di Cerbo).


 
IL PUBBLICO DIPENDENTE DEVE EVITARE LE SITUAZIONI DI CONFLITTO DI INTERESSI - In base al codice di comportamento (Cassazione Sezione Lavoro n. 5113 del 3 marzo 2010, Pres. De Luca, Rel. Amoroso).


 
L'INTERRUZIONE DELLA PRESCRIZIONE PUO' ESSERE RILEVATA D'UFFICIO DAL GIUDICE - Non si tratta di un'eccezione (Cassazione Sezioni Unite Civili n. 5023 del 3 marzo 2010, Pres. Vittoria, Rel. Picone).


 
IN MATERIA DI ACCERTAMENTO DI UNA PATOLOGIA, LE VALUTAZIONI DI UN CONSULENTE TECNICO, RECEPITE DAL GIUDICE DEL MERITO, POSSONO ESSERE CENSURATE IN CASSAZIONE PER PALESE DEVIANZA DALLE NOZIONI CORRENTI DELLA SCIENZA MEDICA - O per omissione di accertamenti strumentali (Cassazione Sezione Lavoro n. 4370 del 23 febbraio 2010, Pres. Roselli, Rel. Curcuruto).


 
IN CASO DI CONDANNA PENALE CON INTERDIZIONE DAI PUBBLICI UFFICI, L'IMPIEGATO PUO' ESSERE DESTITUITO SENZA IL PREVIO ESPERIMENTO DEL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE - Effetto automatico (Cassazione Sezione Lavoro n. 3698 del 17 febbraio 2010, Pres. Roselli, Rel. Nobile).


 
IL LAVORATORE LICENZIATO CHE ABBIA SUCCESSIVAMENTE REPERITO ALTRA OCCUPAZIONE PUO' OTTENERE LA REINTEGRAZIONE NEL PRECEDENTE POSTO DI LAVORO - In base all'art. 18 St. Lav. (Cassazione Sezione Lavoro n. 3682 del 17 febbraio 2010, Pres. Roselli, Rel. Monaci).


 
IL "FORMAT" DI UN PROGRAMMA TELEVISIVO E' TUTELABILE SE E' CARATTERIZZATO DA UN "CANOVACCIO" O DA UN APPARATO SCENICO - In conformità con le regole della SIAE (Cassazione Sezione Lavoro n. 3817 del 17 febbraio 2010, Pres. Proto, Rel. Forte).


 
L'ESISTENZA DELLA SUBORDINAZIONE DEVE ESSERE ACCERTATA CON RIFERIMENTO ALLA SPECIFICITA' DELL'INCARICO CONFERITO AL LAVORATORE - E alla modalità della sua attuazione (Cassazione Sezione Lavoro n. 3614 del 16 febbraio 2010, Pres. De Luca, Rel. Bandini).


 
LA CONDOTTA DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE COME DATRICE DI LAVORO DEVE ESSERE CONFORME ALLE REGOLE DEL DIRITTO PRIVATO - Anche nel rapporto con i dirigenti (Cassazione Sezione Lavoro n. 3451 del 15 febbraio 2010, Pres. Vidiri, Rel. Stile).


 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 71 - 80 di 94

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca