Home arrow FAMIGLIA
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali

Archivio

Famiglia:
 
2012      2011      2010      2009      2008      2007      2006      2005      2004      2003      2002      2001      2000      1999      1998      1997     
FAMIGLIA




Scegli il mese e l'anno per visualizzare i relativi articoli archiviati o usa il menu Archivio sulla sinistra, che mostra le annate in cui vi sono articoli archiviati in questa sezione.


L'OBBLIGO DI FEDELT└ CONIUGALE COSTITUISCE UNA REGOLA DI CONDOTTA IMPERATIVA, OLTRECH╔ UNA DIRETTIVA MORALE DI PARTICOLARE VALORE SOCIALE - La sua violazione può essere eccezionalmente giustificata solo se in precedenza si sia determinata una crisi del rapporto coniugale (Cassazione Sezione Prima Civile n. 7859 del 9 giugno 2000, Pres. Reale, Rel. Panebianco).


 
IN CASO DI SEPARAZIONE L'ASSEGNAZIONE DELLA CASA FAMILIARE ╚ DISPOSTA IN FUNZIONE DELL'INTERESSE DEI FIGLI - Perché conservino il loro "habitat" domestico (Cassazione Sezione Prima Civile n. 6706 del 23 maggio 2000, Pres. Rocchi, Rel. Spagna Musso).


 
LA RISERVA DI DIVORZIARE MANIFESTATA AL FUTURO CONIUGE DURANTE IL FIDANZAMENTO ╚ VALIDA CAUSA DI NULLIT└ DEL MATRIMONIO CONCORDATARIO - La sentenza del Tribunale ecclesiastico va dichiarata efficace in Italia (Cassazione Sezione Prima Civile n. 6308 del 16 maggio 2000, Pres. Sensale, Rel. Luccioli).


 
ILLEGITTIMI GLI ACCORDI PREVENTIVI PER LA DETERMINAZIONE DELL'ASSEGNO DI DIVORZIO - Anche se raggiunti in occasione della separazione (Cassazione Sezione Prima Civile n. 5866 del 9 maggio 2000, Pres. Reale, Rel. Giuliani).


 
DIRITTO DELLA MOGLIE DI OTTENERE, DOPO LA SEPARAZIONE CONSENSUALE, UN ASSEGNO DI MANTENIMENTO - Per la diminuzione del suo reddito dovuta a pensionamento (Cassazione Sezione Prima Civile n. 5253 del 22 aprile 2000, Pres. Reale, Rel. Felicetti).


 
I LITIGI SALTUARI TRA I CONIUGI NON GIUSTIFICANO L'ABBANDONO DEL DOMICILIO DA PARTE DI UNO DI ESSI - Perché rientrano nella normalità (Cassazione Sezione Sesta Penale n. 4928 del 20 aprile 2000, Pres. D'Asaro, Est. Leonasi).


 
ACCORDO TRA I CONIUGI DI VIVERE IN CITT└ DIVERSE, PER RAGIONI DI LAVORO, INCONTRANDOSI DURANTE I FINE SETTIMANA - Comporta una valida deroga all'obbligo di coabitazione (Cassazione Sezione Prima Civile n. 4558 dell'11 aprile 2000, Pres. Rocchi, Rel. Criscuolo).


 
NULLIT└ DEL MATRIMONIO CONCORDATARIO PER INCAPACIT└ PSICHICA DERIVANTE DA OMOSESSUALIT└ - La sentenza del Tribunale ecclesiastico non contrasta con i principi fondamentali del nostro ordinamento (Cassazione Sezione Prima Civile n. 4387 del 7 aprile 2000, Pres. Rocchi, Rel. Morelli) - Sintesi e testo integrale della decisione.


 
LA COABITAZIONE DOPO LA SEPARAZIONE LEGALE NON IMPEDISCE DI CHIEDERE, DECORSO IL TERMINE TRIENNALE, IL DIVORZIO - Se non si è ristabilita la comunione materiale e spirituale tra i coniugi (Cassazione Sezione Prima Civile n. 3323 del 21 marzo 2000, Pres. Rocchi, Rel. Spagna Musso).


 
NELL'ATTRIBUZIONE ALL'EX CONIUGE DI UNA QUOTA DELLA PENSIONE DI REVERSIBILIT└ SI DEVE TENER CONTO ANCHE DI CRITERI DIVERSI DA QUELLO FONDATO SULLA DURATA DEL VINCOLO CONIUGALE - La Cassazione applica i principi stabiliti dalla Corte Costituzionale (Cassazione Sezione Prima Civile n. 2920 del 14 marzo 2000, Pres. Rocchi, Rel. Proto).


 
<< Inizio < Prec. 11 12 13 14 15 16 17 Pross. > Fine >>

Risultati 111 - 120 di 164

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca