Home arrow FAMIGLIA
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali

Archivio

Famiglia:
 
2012      2011      2010      2009      2008      2007      2006      2005      2004      2003      2002      2001      2000      1999      1998      1997     
FAMIGLIA




Scegli il mese e l'anno per visualizzare i relativi articoli archiviati o usa il menu Archivio sulla sinistra, che mostra le annate in cui vi sono articoli archiviati in questa sezione.


DEPOSITO DI B.O.T. INTESTATO A CONIUGI IN REGIME DI SEPARAZIONE DI BENI - Le parti di ciascuno dei depositari si desumono uguali, ma è possibile la prova contraria (Cassazione Sezione Prima Civile n. 4327 del 29 aprile 1999, Pres. Cantillo, Rel. Papa).


 
IL MARITO CHE ABBIA CONSENTITO ALLA FECONDAZIONE ARTIFICIALE DELLA MOGLIE CON SEME ALTRUI NON PUÒ SUCCESSIVAMENTE PROMUOVERE UN'AZIONE DI DISCONOSCIMENTO DELLA PATERNITÀ - Il principio di solidarietà prevale sul "favor veritatis" (Cassazione Sezione Prima Civile n. 2315 del 16 marzo 1999, Pres. Rocchi, Rel. Graziadei).


 
DIFFERENZA DI RUOLI FRA TITOLARE E COMPONENTI DELL'IMPRESA FAMILIARE - Può giustificare la diversità dei compensi (Cassazione Sezione Lavoro n. 1917 del 6 marzo 1999, Pres. De Tommaso, Rel. Roselli).


 
POSSIBILE PEGGIORAMENTO DEL TENORE DI VITA DEL CONIUGE DIVORZIATO IN SEGUITO ALL'OBBLIGO POSTO A SUO CARICO DI CORRISPONDERE L'ASSEGNO ALL'ALTRO CONIUGE - Non costituisce un valido criterio per la determinazione dell'assegno (Cassazione Sezione Prima Civile n. 1591 del 24 febbraio 1999, Pres. Sensale, Rel. Luccioli).


 
ORDINANZA DEL GIUDICE CIVILE CHE DISPONE UNA CONSULENZA TECNICA DIRETTA AD ACCERTAMENTI GENETICI CON PRELIEVO DI TESSUTI DA UN CADAVERE - Non può essere impugnata davanti alla Suprema Corte in base all'art. 111 della Costituzione (Cassazione Sezione Prima Civile n. 579 del 22 gennaio 1999, Pres. Corda, Rel. Bonomo).


 
L'ASSEGNO PER IL CONIUGE IN CASO DI DIVORZIO NON VA DETERMINATO SULLA BASE DI QUELLO CONCORDATO PER LA SEPARAZIONE PERSONALE - Ma si deve procedere a una valutazione autonoma secondo diversi criteri (Cassazione Sezione Prima Civile n. 12400 del 9 dicembre 1998, Pres. Vessia, Rel. Bonomo).


 
DECISIONE SULL'ATTRIBUZIONE DEL COGNOME DEL PADRE AL FIGLIO NATURALE MINORENNE GIA' RICONOSCIUTO DALLA MADRE - Ha natura giurisdizionale e deve essere pronunciata nei confronti di entrambi i genitori (Cassazione Sezione I Civile n. 11789 del 21 novembre 1998, Pres. Rocchi, Rel. Criscuolo).


 
DICHIARAZIONE DI ADOTTABILITÀ DI UN MINORE PERCHÈ IN STATO DI ABBANDONO - Può essere giustificata da comportamenti dei genitori tali da compromettere in modo grave ed irreversibile la sua crescita psicofisica (Cassazione Sezione I Civile n. 11241 del 7 novembre 1998, Pres. Grieco, Rel. Felicetti).


 
POSSIBILITÀ DI DEROGA AL DIVIETO DI ADOZIONE STABILITO DALLA LEGGE NEL CASO DI DIFFERENZA DI ETÀ INFERIORE AI 18 ANNI FRA ADOTTANTE E ADOTTATO - Quando dalla mancata adozione al minore deriverebbe un danno grave e non altrimenti evitabile (Corte Costituzionale n. 349 del 9 ottobre 1998, Pres. Granata, Red. Mirabelli).


 
RICORSO PER CASSAZIONE AVVERSO LE SENTENZE SULLO STATO DI ADOTTABILITÀ - E' proponibile solo per violazione di legge (Cassazione Sezione Prima Civile n. 9500 del 23 settembre 1998, Pres. Senofonte, Rel. Finocchiaro).


 
<< Inizio < Prec. 11 12 13 14 15 16 17 Pross. > Fine >>

Risultati 141 - 150 di 164

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca