Home arrow DOCUMENTI
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali
DOCUMENTI




Scegli il mese e l'anno per visualizzare i relativi articoli archiviati o usa il menu Archivio sulla sinistra, che mostra le annate in cui vi sono articoli archiviati in questa sezione.


L'AVVOCATO NON È PUNIBILE SE, NELLA DISCUSSIONE DI UN PROCESSO, PER ESIGENZE DIFENSIVE, PRONUNCIA PAROLE OFFENSIVE NEI CONFRONTI DEL PUBBLICO MINISTERO - Si applica l’esimente prevista dall’art. 598 cod. pen. (Corte Costituzionale n. 380 del 7 ottobre 1999, Pres. Granata, Red. Mirabelli). Pubblichiamo il testo integrale della decisione, la sintesi è nella sezione Giudici Avvocati e Processi


 
LE OSSERVAZIONI DEL COMITATO PER LA GIUSTIZIA DEL LAVORO A ROMA SULLE PROPOSTE TABELLARI DEL PRESIDENTE DELLA CORTE DI APPELLO - Il documento è stato inviato al Consiglio Superiore della Magistratura. Roma, 4 ottobre 1999


 
IN CASO DI IMPOSSIBILITÀ PER GLI OSPEDALI ITALIANI DI ESEGUIRE TEMPESTIVAMENTE UN INTERVENTO CHIRURGICO URGENTE, IL MALATO HA DIRITTO AL RIMBORSO DELLE SPESE SOSTENUTE PER FARSI OPERARE ALL'ESTERO - Il giudice deve disapplicare i provvedimenti amministrativi che comprimano questo diritto, garantito dalla Costituzione (Cassazione Sezione Lavoro n. 8939 del 26 agosto 1999, Pres. Mileo, Rel. Castiglione).


 
TESTO INTEGRALE DELLA SENTENZA DELLA SUPREMA CORTE, SEZIONI UNITE CIVILI N. 500 DEL 22 LUGLIO 1999 CHE HA RICONOSCIUTO IL DIRITTO DEL CITTADINO AL RISARCIMENTO DEL DANNO ANCHE PER LA LESIONE DEGLI INTERESSI LEGITTIMI DA PARTE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, OVE QUESTA SI SIA COMPORTATA SCORRETTAMENTE - Sentenza della Suprema Corte, Sezioni Unite Civili n. 500 del 22 luglio 1999 che ha riconosciuto il diritto del cittadino al risarcimento del danno anche per la lesione degli interessi legittimi da parte della pubblica amministrazione, ove questa si sia comportata scorrettamente


 
FRA LA COPPIA ADOTTANTE E IL MINORE ADOTTATO LA DIFFERENZA DI ETÀ PUÒ ESSERE ANCHE SUPERIORE AI 40 ANNI - Se dalla mancata adozione deriva un danno grave e non altrimenti evitabile per il minore (Corte Costituzionale n. 283 del 9 luglio 1999, Pres. Granata, Red. Mirabelli).


 
LA MOZIONE APPROVATA IL 7 LUGLIO 1999 DALL'ASSEMBLEA DI PROTESTA CONTRO L'INGIUSTO PROCESSO DEL LAVORO A ROMA - E i documenti dei giudici della Sezione Lavoro.


 
TUTELA DELLA LAVORATRICE MADRE IN CASO DI PARTO PREMATURO - L’inizio del periodo trimestrale di astensione obbligatoria dopo la nascita del figlio deve decorrere dal momento dell’effettivo inserimento del bambino nella famiglia, dopo il periodo di permanenza in incubatrice (Corte Costituzionale n. 270 del 30 giugno 1999, Pres. Vassalli, Red. Santosuosso).


 
LE LETTERE DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA E DEL MINISTRO GUARDASIGILLI IN MERITO ALLE DISFUNZIONI DELLA GIUSTIZIA DEL LAVORO A ROMA - E le repliche degli avvocati. Pubblichiamo le risposte della Presidenza della Repubblica e del Guardasigilli alle sollecitazioni dell’Associazione Avvocati del Lavoro per l’eliminazione delle disfunzioni dell’amministrazione giudiziaria nella Capitale. Seguono le repliche dell’Associazione.


 
DIRITTO DEL CONIUGE DIVORZIATO A UNA QUOTA DEL T.F.R. DELL'ALTRO CONIUGE - Sussiste nel periodo successivo alla domanda di divorzio (Cassazione Sezione Prima Civile n. 5553 del 7 giugno 1999, Pres. ed Est. Finocchiaro, Rel. Losavio).


 
IL CONTRATTO DI AGENZIA CONCLUSO DA UN SOGGETTO NON ISCRITTO ALL'ALBO DEGLI AGENTI NON PUÒ ESSERE DICHIARATO NULLO - La legge italiana contrasta con la normativa comunitaria (Cassazione Sezione Lavoro n. 4817 del 18 maggio 1999, Pres. Rapone, Rel. Stile).


 
<< Inizio < Prec. 11 12 13 14 15 Pross. > Fine >>

Risultati 101 - 110 di 148

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca