Home arrow LAVORO arrow In flash arrow Anche l'attività artistica può essere oggetto di un rapporto...
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali
Pubblicato in : Lavoro, In flash Stampa E-mail

ANCHE L'ATTIVITÀ ARTISTICA PUÒ ESSERE OGGETTO DI UN RAPPORTO DI LAVORO SUBORDINATO - dal suo intrinseco pregio (Cassazione Sezione Lavoro n. 20659 del 25 ottobre 2005, Pres. Mileo, Rel. Nobile).

La prestazione artistica dell'attore, quale che possa essere il suo intrinseco pregio, ben può essere oggetto di un rapporto di lavoro subordinato quando sussistano gli estremi della subordinazione e dell'inserimento dell'artista nella organizzazione dell'impresa di produzione dello spettacolo. L'accertamento della sussistenza o meno, in concreto, degli elementi suddetti costituisce un apprezzamento di fatto demandato al giudice del merito ed incensurabile in sede di legittimità, se sorretto da motivazione adeguata ed immune da vizi logici e giuridici.

Circostanza rilevante, ai fini dell'accertamento dell'inserimento dell'artista nell'organizzazione imprenditoriale è la sua partecipazione a tutte le prove e a tutti gli spettacoli. La modesta dimensione della compagnia è una circostanza irrilevante; sono circostanze di rilievo secondario l'impegno dell'artista limitato nel tempo e la non esclusività del rapporto.


Visite: 3724 | Preferiti (0)


 
< Precedente   Successivo >

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca