Home arrow LAVORO arrow In flash arrow Per ottenere la restituzione di somme corrisposte al lavorat...
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali
Pubblicato in : Lavoro, In flash Stampa E-mail

PER OTTENERE LA RESTITUZIONE DI SOMME CORRISPOSTE AL LAVORATORE IN ECCESSO ALLA RETRIBUZIONE PREVISTA DAL CONTRATTO COLLETTIVO, L'AZIENDA DEVE DIMOSTRARE DI ESSERE INCORSA IN ERRORE ESSENZIALE E RICONOSCIBILE - In base agli articoli 1429 e 1431 cod. civ. (Cassazione Sezione Lavoro n. 7020 del 5 aprile 2005, Pres. Mercurio, Rel. Balletti).

Il solo fatto di aver corrisposto al dipendente una retribuzione eccedente quella prevista dal contratto collettivo non costituisce per l'azienda titolo per ottenerne la restituzione. Ove il datore di lavoro richieda la restituzione delle somme erogate in eccesso rispetto alle retribuzioni previste dal contratto collettivo, non può limitarsi a provare che il detto contratto preveda, per le prestazioni svolte, retribuzioni inferiori, ma deve dimostrare che la maggiore retribuzione erogata è stata frutto di un errore essenziale e riconoscibile dall'altro contraente, ossia di un errore che presenti i requisiti ex artt. 1429 e 1431 cod. civ.


Visite: 5040 | Preferiti (7)


 
< Precedente   Successivo >

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca