Home arrow Informazione e comunicazione arrow Bilanciamento fra la tutela della privacy e le esigenze dell...
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali
Pubblicato in : Informazione e comunicazione Stampa E-mail

BILANCIAMENTO FRA LA TUTELA DELLA PRIVACY E LE ESIGENZE DELL'INFORMAZIONE - La portata del nuovo codice deontologico deliberato dall'Ordine dei Giornalisti.

 

Il nuovo codice deontologico varato dal Consiglio Nazionale dell'Ordine dei Giornalisti in base all'art. 25 della legge n. 675/96 sulla tutela della privacy (ne pubblichiamo il testo nella sezione Documenti) assolve alla funzione di rendere espliciti, per la categoria dei giornalisti, che spesso li ignora, principi fondamentali già da lungo tempo presenti nel nostro ordinamento in virtù della Costituzione, delle convenzioni internazionali e delle nome contenute nei codici e nella legge sul diritto d'autore, oltreché nell'ordinamento della professione giornalistica.

Leit motiv del nuovo codice deontologico è il bilanciamento fra le esigenze della privacy e quelle dell'informazione. Mentre si ribadiscono i limiti posti alla professione giornalistica dal dovere di rispetto della privacy, si afferma che questi confini possono essere varcati quando l'informazione sui fatti privati altrui assuma una rilevanza generale. E' un principio che, proprio con riferimento al diritto alla riservatezza, è stato affermato dalla Suprema Corte nella recente sentenza n. 5658 del 9.6.1998, che abbiamo pubblicato integralmente nella sezione Documenti.


Visite: 2973 | Preferiti (0)


 
< Precedente   Successivo >

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca