Home arrow LAVORO arrow In flash arrow La contestazione di un addebito disciplinare deve contenere ...
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali
Pubblicato in : Lavoro, In flash Stampa E-mail

LA CONTESTAZIONE DI UN ADDEBITO DISCIPLINARE DEVE CONTENERE SPECIFICI RIFERIMENTI, OGGETTIVI, SOGGETTIVI E DI TEMPO - In base all'art. 7 St. Lav. (Cassazione Sezione Lavoro n. 14759 del 2 agosto 2004, Pres. Mileo, Rel. Amoroso).

La contestazione di addebito disciplinare deve contenere riferimenti specifici (oggettivi, soggettivi e di tempo). E' generica la contestazione mossa a un lavoratore, in sede disciplinare, di negligenza nell'espletamento di mansioni relative all'imbustamento di lettere, per mancato inserimento di corrispondenza nella busta, collocazione in busta di una lettera al posto di un'altra, spedizione di documentazione incompleta. In questo caso il lavoratore, per potersi difendere avrebbe dovuto essere messo in condizione di stabilire di quali plichi si trattasse, il contenuto per essi previsto ed il relativo destinatario. La genericità della contestazione comporta la nullità della sanzione disciplinare in base ad essa applicata, per violazione dell'art. 7 St. Lav.


Visite: 4532 | Preferiti (0)


 
< Precedente   Successivo >

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca