Home arrow Attualitą, opinioni e commenti arrow L'Associazione Nazionale Magistrati chiede che il nuovo parl...
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali
Pubblicato in : Attualitą, opinioni e commenti Stampa E-mail

L'ASSOCIAZIONE NAZIONALE MAGISTRATI CHIEDE CHE IL NUOVO PARLAMENTO ABROGHI LA LEGGE N. 150 SULL'ORDINAMENTO GIUDIZIARIO E APPROVI RAPIDAMENTE UNA NUOVA RIFORMA - Le conclusioni del XXVIII Congresso.

Imparzialità e rifiuto della neutralità sui valori fondanti espressi nella Costituzione, netto dissenso sulla legge deroga per la riforma dell'Ordinamento Giudiziario e sui decreti legislativi di attuazione, giudizio di irrealizzabilità e ingestibilità di molte misure organizzative previste dal legislatore, previsione di straordinarie tensioni per l'effetto dell'introduzione di un modello premoderno di organizzazione interna della Procure della Repubblica, attenzione ai temi della professionalità e della necessità della formazione, netto dissenso verso la separazione delle carriere, riconoscimento di alcuni aspetti positivi nell'istituzione del Consiglio Direttivo della Cassazione e nella riforma dei Consigli Giudiziari sono tra gli elementi di maggior rilievo del documento conclusivo approvato dal XXVIII Congresso Nazionale dell'Associazione Nazionale Magistrati svoltosi a Roma nei giorni 24-26 febbraio 2006. Il Congresso ha chiesto, tra l'altro, al nuovo Parlamento l'abrogazione della legge n. 150 e dei decreti delegati e l'approvazione in tempi rapidi di una nuova riforma.

Pubblichiamo nella sezione Documenti il testo integrale del documento conclusivo.


Visite: 6038 | Nessun commento | Preferiti (0)




Aggiungi il tuo commento
Solo gli utenti registrati possono commentare un'articolo.

Nessun commento inserito per questo articolo

 
< Precedente   Successivo >

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca