Home arrow Informazione e comunicazione arrow Il diritto di critica può essere esercitato anche utilizzand...
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali
Pubblicato in : Informazione e comunicazione Stampa E-mail

IL DIRITTO DI CRITICA PUO' ESSERE ESERCITATO ANCHE UTILIZZANDO ESPRESSIONI LESIVE DELLA REPUTAZIONE ALTRUI - Purché si tratti di un dissenso ragionato e non di un'aggressione gratuita (Cassazione Sezione Terza Civile n. 22799 del 28 ottobre 2009, Pres. Senese, Rel. Vivaldi).

Il diritto di critica può essere esercitato utilizzando espressioni di qualsiasi tipo, anche lesive della reputazione altrui, purché siano strumentalmente collegate alla manifestazione di un dissenso ragionato dall'opinione o comportamento preso di mira, e non si risolvano in un'aggressione gratuita e distruttiva dell'onore e della reputazione del soggetto interessato. Occorre operare un bilanciamento dell'interesse individuale alla reputazione con quella alla libera manifestazione del pensiero, costituzionalmente garantita.


Visite: 3315 | Preferiti (6)


 
< Precedente   Successivo >

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca