Home arrow Giudici, avvocati e processi arrow Il giudice puo' utilizzare le prove atipiche
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali
Pubblicato in : Giudici avvocati e processi Stampa E-mail

IL GIUDICE PUO' UTILIZZARE LE PROVE ATIPICHE - Non esiste una tassatività tipologica dei mezzi di prova (Cassazione Sezione Lavoro n. 10472 del 21 maggio 2015, Pres. Lamorgese, Rel. Bandini).

Il giudice civile può utilizzare a fini probatori le risultanze di un processo penale. Nell'ordinamento processuale vigente manca una norma di chiusura sulla tassatività tipologica dei mezzi di prova, con la conseguenza che il giudice può legittimamente porre a base del proprio convincimento anche prove cosiddette atipiche, purché idonee a fornire elementi di giudizio sufficienti, se ed in quanto non smentite dal raffronto critico, riservato al giudice di merito e non censurabile in sede di legittimità, se congruamente motivato, con le altre risultanze del processo.


Visite: 2624 | Preferiti (0)


 
< Precedente   Successivo >

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca