Home arrow LAVORO arrow In flash arrow Rapporto non automatico di subordinazione del direttore tecn...
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali
Pubblicato in : Lavoro, In flash Stampa E-mail

RAPPORTO NON AUTOMATICO DI SUBORDINAZIONE DEL DIRETTORE TECNICO - Necessaria la verifica (Cassazione Sezione Lavoro n. 21565 del 18 settembre 2017, Pres. Bronzini, Rel. Cinque).

La figura del Direttore dei lavori sia che operi come organo tecnico a sé stante sia che agisca come strumento operativo dell'Ufficio tecnico direzionale o dello stesso committente, pur rappresentando l'amministrazione committente è sempre un organo tecnico che può e deve esplicare tutti gli interventi attivi e dispositivi che realizzino l'interesse dell'amministrazione al che i lavori siano eseguiti a regola d'arte e in conformità al progetto e al contratto. Non è automatico, quindi, il rapporto di subordinazione tra direttore dei lavori e responsabile del procedimento, che rappresenta il committente, ma deve essere sempre verificato in concreto con riguardo all'esercizio autonomo dei poteri autoritativi e all'inserimento funzionale nell'apparato della stazione appaltante.


Visite: 742 | Preferiti (0)


 
< Precedente   Successivo >

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca