Home arrow Informazione e comunicazione arrow Condanna della Rai per comportamento antisindacale confermat...
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali
Pubblicato in : Informazione e comunicazione Stampa E-mail

CONDANNA DELLA RAI PER COMPORTAMENTO ANTISINDACALE CONFERMATA IN APPELLO DAL TRIBUNALE DI ROMA - Per violazione del diritto di informazione del sindacato dei giornalisti (Tribunale del Lavoro di Roma, 9 dicembre 1997).

Il Tribunale di Roma, con sentenza del 9 dicembre 1997 (Pres. Sorace, Rel. Blotta), ha rigettato l'appello proposto dalla Rai contro la sentenza pronunciata dal Pretore di Roma, (Est. Ciampi) il 13 marzo 1995 con la quale l'azienda è stata ritenuta responsabile di comportamento antisindacale per avere omesso di informare preventivamente i comitati di redazione dei telegiornali sulla ragioni della sostituzione dei direttori di testata effettuata nel settembre 1994 dal Consiglio di Amministrazione presieduto da Letizia Moratti e sugli obiettivi perseguiti con la nomina di nuovi direttori. Il Pretore aveva ritenuto applicabile in materia la procedura informativa prevista dagli artt. 6 e 34 del contratto nazionale di lavoro giornalistico. Nel suo appello, ritenuto infondato dal Tribunale, la Rai aveva sostenuto l'inapplicabilità di queste norme alle decisioni concernenti la nomina dei direttori di testate radiotelevisive.


Visite: 3281 | Preferiti (0)


 
< Precedente   Successivo >

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca