Legge e giustizia: domenica 25 agosto 2019

Pubblicato in : Lavoro, In flash

RISARCIMENTO DEL DANNO PENSIONISTICO - (Cassazione Sezione Lavoro n. 10528 del 25 ottobre 1997, Pres. Nuovo, Rel. Battimiello).

L’azione del lavoratore diretta al risarcimento del danno per omesso versamento di contributi Inps da parte del datore di lavoro - risarcimento conseguibile anche attraverso il recupero della somma occorsa per la costituzione della rendita vitalizia prevista dall’art. 13 della legge 12 agosto 1962 n. 1338 - è soggetta alla prescrizione decennale di cui all’art. 2946 cod. civ. che decorre dal momento in cui il lavoratore, raggiunta l’età pensionabile perde il relativo diritto (o lo vede ridotto) a cagione dell’omissione.


© 2007 www.legge-e-giustizia.it