Legge e giustizia: sabato 11 luglio 2020

Pubblicato in : Giudici avvocati e processi

COSTITUISCE ILLECITO DISCIPLINARE PER IL MAGISTRATO LA SEGNALAZIONE RIVOLTA AD UN COLLEGA AL FINE DI INFLUIRE SULL'ESITO DI UN PROCESSO - Anche se motivata con la necessità di correggere un errore giudiziario (Cassazione Sezioni Unite Civili n. 26826 del 21 dicembre 2009, Pres. Vittoria, Rel. Finocchiaro).

A  norma dell'art. 2, comma 1, lettera e) della legge n. 109 del 2006 costituisce illecito disciplinare nell'esercizio delle funzioni di magistrato "l'ingiustificata interferenza nell'attività giudiziaria di altro magistrato". Rientra in tale ipotesi la segnalazione a un consigliere di Corte d'Appello penale, da parte di un magistrato appartenente ad altro ufficio, dell'impugnazione proposta da un imputato come meritevole di accoglimento, con la sollecitazione ad attivarsi per "correggere un errore giudiziario".


© 2007 www.legge-e-giustizia.it