Legge e giustizia: domenica 25 agosto 2019

Pubblicato in : Giudici avvocati e processi

IL GIUDICE NAZIONALE DEVE DARE IMMEDIATA APPLICAZIONE DELLE NORME DELL'UNIONE EUROPEA PROVVISTE DI EFFETTO DIRETTO - Ferma la possibilità del controllo di costituzionalità (Cassazione Sezione Lavoro n. 23342 del 9 novembre 2011, Pres. De Luca, Rel. Mammone).

In base agli artt. 11 e 117, primo comma, della Costituzione, il Giudice nazionale e, prima ancora, l'amministrazione, hanno il potere-dovere di dare immediata applicazione alle norme della Unione Europea provviste di effetto diretto, con i soli limiti derivanti dai principi fondamentali dell'assetto costituzionale dello Stato ovvero dei diritti inalienabili della persona, nel cui ambito resta ferma la possibilità del controllo di costituzionalità. L'obbligo di applicazione è valido anche per le sentenze interpretative della Corte di giustizia (emanate in via pregiudiziale o a seguito di procedura di infrazione) ove riguardino norme UE direttamente applicabili.


© 2007 www.legge-e-giustizia.it