Legge e giustizia: mercoledý 22 novembre 2017

Pubblicato in : Informazione e comunicazione

SPETTA AL GIORNALISTA LA SELEZIONE DEGLI ARGOMENTI SUI QUALI FONDARE LA COMUNICAZIONE DELLA PROPRIA OPINIONE - In quanto titolare del diritto garantito dall'art. 21 Cost. (Cassazione Sezione Prima Penale n. 48642 del 9 dicembre 2015, Pres. Siotto, Rel. Sandrini).

Può essere ritenuto legittimo, in quanto rientrante nell'esercizio del diritto di critica, l'uso, da parte di un giornalista del termine "insabbiamento" con riferimento a comportamenti tenuti da un magistrato del pubblico ministero non astenutosi da un procedimento penale che coinvolgeva il cognato di sua moglie. Spetta esclusivamente al giornalista titolare del diritto garantito dall'art. 21 Cost. la selezione degli argomenti sui  quali fondare la comunicazione della propria opinione.


© 2007 www.legge-e-giustizia.it